Avviare il computer

  1. Introduzione

Quando si accende il computer, inizia una fase chiamata di BOOT, nella quale il sistema operativo viene caricato in memoria.

Al termine di questa fase, generalmente, il sistema operativo richiede di digitare un nome utente e una password, ma è possibile cambiare le impostazioni, in modo che vengano richiesti.

Dopo aver effettuato l’accesso, sullo schermo apparirà l’interfaccia grafica chiamata scrivania o desktop.

Sulla scrivania o desktop si trovano varie icone, piccole immagini che frugano da collegamento con i file.

Su un lato della scrivania vi è la delle applicazioni.

  1. Arrestare il sistema

Per lo spegnimento della macchina è necessario la procedura predefinita.

Si deve selezionare STAR, impostazioni e poi fare click su arresta sistema.

  1. Riavviare sistema

Premere il tasto START aprire il menù e selezionare riavvia il sistema.

  1. Verifica delle caratteristiche di base del computer

Per verificare le impostazioni di base del sistema operativo dell’hardware, fare click su START e selezionare il comando impostazioni.

Selezionare la voce pannello di controllo.

Verrà visualizzata la finestra pannello di controllo in cui verranno mostrate le icone corrispondenti alle componenti Hardware e Software del sistema operativo.

Facendo doppio click con il mouse sull’icona SISTEMA si aprirà una finestra organizzata in schede.

La scheda generale descrive le informazioni di base del computer quale tipo di sistema operativo, intestatario licenza d’uso, il tipo di processore, la qualità di memoria RAM disponibile.

  1. Gestione attività e processi

In caso di blocco di un’applicazione, si termina la sola applicazione.

Per sbloccare premere simultaneamente i tasti CTRL+ALT+CANC per far apparire una schermata nella quale selezionare GESTIONE ATTIVITA’

Contiene l’elenco delle applicazioni in esecuzione, una volta selezionata l’applicazione bloccata, premere il pulsante TERMINA ATTIVITA’.

  1. Cattura schermata

La cattura della schermata in Windows si ha premendo contemporaneamente i tasti MAIUSC + STAMP o soltanto STAMP o con la pressione dei tasti CTRL+V.

  1. Tasto destro e sinistro del mouse

Il mouse presenta 2 tasti:

  • Sinistro;
  • Destro.

Questi due tasti hanno funzioni divise.

Con il tasto sinistro si effettuano tutte le operazioni più comuni, come click e doppio click, la selezione e il trascinamento.

Con il tasto sinistro si un menù contestuale, che cambia a seconda della posizione del puntatore nel momento in cui si fa click.

  1. Operazione sui file con tasto destro

Facendo click su un file con il tasto destro si accede ad un menù contenenti le azioni più comuni: APRI; TAGLIA; INCOLLA; RINOMINA; ecc..

  1. Comandi “Invia A”

Permette di inviare una copia del file a varie destinazioni cartelle, penne USB, CD-ROM, ecc..

Come è fatto un computer in generale

10307231_10201986423684091_8599758962368247612_n

Un computer è una macchina elettronica capace di trasmettere, immagazzinare ed elaborare dati, risolvendo i più svariati problemi con straordinaria velocità ed affidabilità.

Tutte le parti meccaniche ed elettroniche che compongono fisicamente un computer si indicano genericamente con il termine inglese (HARDWARE).

Il computer riceve le informazioni, cioè i dati, in ingresso (IMPUT),  dopo averle elaborate in base ad un prestabilito programma, li retribuisce in uscita (OUTPUT), trasformandoli in risultati.

Programma significa un insieme finito e ordinato di opportune istruzioni da dare al computer.

L’insieme di tutti i programmi che consentono una efficace utilizzazione delle capacità del computer si indica genericamente con il termine inglese (SOFTWARE).

In generale il computer si compone delle seguenti parti fondamentali:

1) L’unità di ingresso;
2) L’unità di elaborazione centrale;
3) La memoria principale;
4) La memoria secondaria;
5) L’unità di uscita.

1) L’unità di ingresso e la tastiera. Essa presenta tasti con carattere numerici, carattere alfabetici, operatori aritmetici, simboli matematici, simboli di punteggiatura.

2) L’unità di elaborazione centrale della CPU (central processing unit), è il cuore del computer perché svolge di esso le funzioni più importanti: esegue dei calcoli, controlla, interpreta e coordina.

3) La memoria principale è la RAM (Random Access Memory) e la ROM (Ready Only Memory). La RAM e quella parte di memoria in cui vengono scritti i dati e le istruzioni. Nella RAM le informazioni possono essere lette, congelate, o sostituite. La RAM è anche detta memoria volatile, perché le informazioni in essa contenute si cancellano spegnendo il computer. La ROM e la parte di memoria a sola lettura in quanto contiene le informazioni immagazzinate in modo permanente nel computer adopera della casa costruttrice.

4) La memoria secondaria è la memoria di massa che sono dei supporti magnetici su cui registrare permanentemente dei programmi o dei file, in modo tale che si possono conservare per impieghi futuri, se si vogliono eliminare i programmi basta disinstallarli mentre per i file basta semplicemente eliminarli in ambiente Windows invece con un sistema operativo MAC è differente i programmi non si disinstallano ma semplicemente si eliminano come i file. Un esempio di memoria di massa  è il disco rigido (HARD DISK) che sono inseriti all’iberno del computer, oggi esistono memorie di massa compatte piccole e facilmente trasportabili come penne usb, hd esterni firewire e usb, memorie sd, ecc.. Il vantaggio dell’arddisk e nella capacità di memoria molto ambia. Infatti i moderni arddisk di oggi arrivano fino a 1 terabyte o addirittura superiore.

5) Le informazioni provenienti dalla tastiera vengono accumulate nella memoria principale cioè nella RAM in appositi scomparti dette celle che sono contraddistinte da un numero progresso detto indirizzo, per localizzare subito la cella stessa.
Le cifre 0 e 1 sono dette bit e rappresentano i possibili stati elettronici di un circuito: 0 quanto non passa corrente e 1 quanto passa corrente.

Il file (archivio) e una raccolta di informazione dati tra loro collegati. Quindi le informazioni e i dati sulle memorie di massa sono raggruppati in file. Alloro volta i file riguardanti argomenti omogenea spesso vengono raggruppati insieme e formano una directory (indice). Naturalmente ogni file ha ogni directory devono essere identificati con un nome specifico, in modo tale che per il computer sia di facile riconoscimento e localizzazione. Per capire meglio questi concetti possiamo prendere come esempio il libro di testo: esso è diviso in capitoli [directory che ha loro volta sono divisi in paragrafi (file)] ed ogni capitolo vi sono dei paragrafi ed ad ognuno di essi corrisponde un titolo.

Il sistema operativo è un insieme di programmi che permettono all’utente di interagire col computer. Per esempi con il sintema operativo possiamo far svolgere al computer queste operazioni: cercare i file, visualizzare sul monitor i file, copiare file da un disco all’altro, cancellare file, rinominare file, ecc.. Ci sono diversi tipi di sistemi operativi, il più usato è il sistema windows con le varie versioni aggiornate.