Breve sintesi di microeconomia

La microeconomia è quella scienza sociale che studia come produrre e come distribuire la ricchezza nel paese.

La produzione della ricchezza consiste nei beni e nei servizi di cui necessita la comunità, la distribuzione riguarda invece il prezzo di vendita di questi beni.

Uno dei problemi maggiori dell’economia è il problema allocativo che consiste in tre domande fondamentali, ovvero:

1. quali beni produrre (quelli che servono);
2. per chi produrre (comunità);
3. in quali condizioni (se con la manodopera o il lavoro con le macchine).

Il problema allocativo può essere risolto dallo stato (economia pianificata) o dal mercato (economia capitalistica).

I modelli hanno 2 variabili, quella dipendente (es. consumi) e quella indipendente (es. reddito).

Oltre la microeconomia abbiamo anche la macroeconomia che studia la comunità a livello generale.

Lo scambio nella nostra economia è talmente importate da dover essere sancito con un contenuto chiamato “contratto”. Il luogo dove avviene questo scambio è il mercato, quell’insieme di contrattazione che riguarda un particolare bene e servizio.

Nonostante ogni individuo faccia le proprie scelte il mercato non crolla, perché, come disse Adam Smith, ogni individuo, facendo la propria scelta, è guidato da una mano invisibile che lo porta a fare del bene alla comunità.

La microeconomia dà risposta a diversi interrogativi, siano essi di natura positiva o di natura normativa. Gli interrogativi di natura positiva hanno a che fare con la spiegazione e la previsione, mentre le questioni di natura normativa riguardano ciò che dovrebbe essere.

10251997_10201986214878871_3352775201997331244_n

Un pensiero su “Breve sintesi di microeconomia

I commenti sono chiusi.